Circoli Sportivi

 

Per la salvaguardia e lo sviluppo delle opere audiovisive nell’interesse degli autori, dell’industria e del pubblico destinatario delle opere, va versato un compenso per ogni utilizzo al di fuori dell’ambito domestico.

Qualunque sfruttamento di un’opera tutelata da copyright a favore di un pubblico richiede dunque l’autorizzazione del titolare dei diritti, ovvero il produttore (Legge sul Diritto D’Autore 633/41 Artt. 15, 61, 78-ter), e, laddove non autorizzata, costituisce una forma di pirateria audiovisiva sanzionabile dalla legge civilmente e penalmente ex artt.171/171-ter.

Qualunque utilizzo di un contenuto audiovisivo tutelato necessita di Licenza:

  • Diffusione contenuti video nelle sale TV
  • Proiezioni durante eventi e feste
  • Cartoni animati mostrati ai bambini/club dei giovani
  • Video mostrati nei bar, ristoranti e altre zone comuni
  • DVD a disposizione nelle sale relax
  • Serate cinema

 

Motion Picture Licensing Company (MPLC) è l’ente che rilascia a livello internazionale l’autorizzazione per l’esecuzione pubblica dei contenuti audiovisivi (film, cartoni, serie Tv, documentari, notiziari, ecc) per conto di oltre 850 produttori cinematografici e televisivi. La MPLC si occupa della valorizzazione e della tutela giuridica del Diritto d’Autore per tali utilizzi, con l’incarico di rilasciare le licenze e segnalare eventuali utilizzi illeciti.

L’autorizzazione consente ai Circoli Sportivi, che offrono contenuti video quale servizio di intrattenimento a margine dell’attività principale, di versare quanto dovuto per l’utilizzo delle opere affiliate tramite una Licenza omnicomprensiva e di costo congruo.

La Licenza è annuale ed autorizza la visione delle opere affiliate all’interno della struttura senza limiti nella frequenza.

Precisiamo inoltre che la SIAE tutela l’utilizzo del repertorio musicale e delle colonne sonore contenute nelle opere audiovisive e non l’utilizzo dei contenuti relativi all’opera.

 

Molte strutture non sono a conoscenza delle prescrizioni normative previste perché l’assenza in passato di questa soluzione di Licenza in Italia ha fatto sì che raramente tali utilizzi fossero monitorati dai detentori dei diritti.

L’industria cinematografica non intende scoraggiare l’offerta del servizio ma promuoverne un utilizzo legale che rispetti e salvaguardi l’industria dell’audiovisivo.

 

Per ulteriori informazioni o per conoscere la tariffa della Licenza per la Vostra struttura, cliccare qui.